Creatività giovanile e residenze artistiche tra Modena e Cremona

Il progetto di gemellaggio fra il Centro Musica di Modena e il Teatro Monteverdi del Comune di Cremona, si è concluso venerdì 24 settembre

“Forme Composte”, progetto di gemellaggio fra il Centro Musica di Modena e il Teatro Monteverdi del Comune di Cremona volto a promuovere la creatività giovanile con percorsi professionalizzanti, si è concluso venerdì 24 settembre con il concerto presso La Torre a Modena, al termine di tre appuntamenti di residenza artistica svolti tra Modena e Cremona nei mesi di giugno, luglio e settembre.
Rivolto a musicisti, performer, danzatori e videomaker dai 14 ai 36 anni, il progetto si è articolato in due classi, junior e senior, su due sedi: La Torre e gli spazi del Centro Musica a Modena; il Teatro Monteverdi a Cremona.

Le residenze hanno coinvolto tutor d’eccezione quali Francesca Michielin e Lodo Guenzi per quanto riguarda Forme Composte Junior; il sound artist austriaco Christian Fennesz e il duo italiano di musica elettronica Ozmotic per la residenza Forme Composte Senior.

Infine gli spettacoli realizzati sono stati rappresentati in tre appuntamenti: il 5 luglio e il 24 settembre presso i Giardini Ducali e La Torre a Modena, il 4 settembre in Piazza del Comune a Cremona. Forme composte ha permesso a oltre trenta musicisti, performer e danzatori di collaborare con artisti affermati e professionisti dello spettacolo in un percorso di ricerca artistica che, dall’esplorazione della relazione tra repertorio musicale contemporaneo e multimedialità, è giunto ad affrontare le tecniche di improvvisazione, arrangiamento e composizione e “dialogo” tra musica e visual arts.

©Bianca Serena Truzzi
©Davide Sabbatini
©Salvo Liuzzi

Leggi le altre news